NOTIZIE IN PRIMO PIANO REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA

07/06/2017 – TUTELA PRODOTTI DOP E IGP IN EUROPA

Il monitoraggio 2016 ha consentito di rilevare numerose irregolarità

L’azione dei consorzi di tutela fuori dal territorio nazionale illustrata alla Camera

Pizze e altri prodotti con riferimenti alla Mozzarella di Bufala Campana Dop sul mercato tedesco senza autorizzazione, abuso del termine Parmesan e “aceti balsamici” in Inghilterra e Francia. Ma ancora, Prosciutto di Parma affettato fuori dalla zona di origine (Olanda), diversi utilizzi illeciti del termine Grana ed evocazioni come “Perisecco” e “Più Secco”. Questi alcuni dei risultati delle attività di monitoraggio dei mercati svolte dai principali Consorzi di tutela dei prodotti DOP e IGP nel corso dello scorso anno.

L’importanza del monitoraggio per la tutela dei prodotti DOP e IGP in Europa è il tema al centro della conferenza stampa che si è tenuta la mattina del 16 maggio scorso nella Sala Stampa della Camera dei Deputati a Montecitorio, organizzata dal Consorzio Tutela Grana Padano DOP, Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, Consorzio Formaggio Parmigiano Reggiano DOP, Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, Consorzio Prosciutto di Parma DOP e Consorzio Tutela Prosecco DOC, in collaborazione con la Commissione parlamentare di inchiesta sui fenomeni della contraffazione, della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo.

La normativa comunitaria è stata aggiornata anche sulla base delle pressioni italiane che chiedevano maggiori tutele per i prodotti Dop e Igp in tutta Europa. E’ stata così introdotta la tutela ex-officio. Si trattava dunque di alimentare questa nuova forma di protezione, compiendo un monitoraggio a tappeto dei punti vendita in tutta Europa. Sinergia tra i Consorzi e coordinamento costante con l’Ispettorato Centrale Repressione Frodi del Mipaaf, soggetto individuato per l’Italia a gestire queste problematiche.

Un lavoro che nel biennio 2016/2017, contempla oltre 990 visite nei punti vendita di nove paesi europei (Austria, Belgio, Francia, Germania, Lussemburgo, Olanda, Regno Unito, Spagna e Svizzera), 5.000 controlli e circa 22.000 referenze. Le attività di monitoraggio e tutela in un comparto che solo in Italia conta 291 registrazioni (vini esclusi) su un totale di 1.380 europee e numeri importanti, sono strumenti indispensabili per una crescita sostenibile: il valore al consumo della produzione certificata del totale comparto food delle IG italiane ammonta a 13,3 miliardi di euro.

dop, europa, prodotti, tutele

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: