ROMAGNA

NOTIZIE IN PRIMO PIANO ROMAGNA

Lettera ai Pensionati Anp-Cia Romagna

Care amiche Pensionate, cari amici Pensionati,

abbiamo lasciato il 2020, un anno trascorso con l’ansia di essere colpiti da questa pandemia.

Alcuni di noi ne hanno provato gli effetti e nel 2021 questo nemico invisibile è ancora fra noi.

Noi anziani, dai capelli grigi o bianchi, abbiamo attraversato un lungo periodo di vita, partendo da molto lontano, 70/80 o 90 anni fa, nel secolo scorso, conoscendo la miseria.

Abbiamo però avuto anche un lungo periodo di benessere, non pensando di doverci confrontare con un virus così virulento.

Questa pandemia ci sta riportando economicamente indietro di oltre 20 anni, mettendo in discussione le conquiste ottenute lungo il percorso della nostra esistenza.

Come organizzazione continuiamo la nostra battaglia per ottenere giustizia sociale.

In questo lungo periodo di clausura non ci siamo fermati, abbiamo continuato a confrontarci con le istituzioni, governo, parlamento, regioni e istituzioni locali.

Le nostre rimostranze le abbiamo fatte attraverso comunicati stampa sui tre filoni di nostra competenza, sanità, welfare e pensioni.

Noi difendiamo la sanità pubblica e chiediamo un suo rilancio, per dare risposte alle nuove esigenze emerse con questa pandemia.

E’ necessario ricollocare la sanità al centro del territorio per essere vicino ai cittadini e rilanciare i servizi sociali, adeguandoli al numero crescente di anziani, che saranno un problema nel prossimo futuro.

Sul fronte pensionistico stiamo rilanciando la nostra piattaforma politica, costruita in questi anni, che prevede due capisaldi:

  1. portare le pensioni minime da 517,00 € a 650,00 € netti mensili, come previsto dalla carta dei diritti europea;
  2. adeguare le pensioni del futuro collegandole al costo della vita, rivedere l’indice ISTAT adeguandolo alle nuove esigenze che questa società sta marcatamente mettendo in evidenza.

In sostanza i bisogni attuali degli anziani, non sono più quelli di 30/40 anni fa. L’anziano dei tempi passati si muoveva meno, aveva meno socialità, oggi invece, questa categoria, finché la salute lo permette, mantiene una vitalità più alta e diversa dal passato.

Per questi semplici motivi vi chiedo immensamente un impegno per il futuro dell’ANP-Cia Romagna, per mantenere forte e attiva la nostra organizzazione.

Per poter fare questo abbiamo bisogno di voi fisicamente.

L’anno è ancora ai suoi inizi ed è partita la fase del tesseramento: continuate a sottoscrivere la delega a favore della ANP-Cia Romagna, dateci una mano a fare progetti, i nostri servizi INAC sono adeguati e fra i migliori sia in campo locale sia in quello nazionale.

Per tutti questi motivi, vi chiedo di sottoscrivere volontariamente 15,00 € a favore dell’ANP-Cia Romagna, per rafforzare le politiche della nostra associazione e per un impegno che non cesserà mai di esistere.

Ci auguriamo in questo 2021, con l’arrivo dei vaccini, di riuscire a sconfiggere il Covid-19, o almeno a tenerlo sotto controllo.

Se il tutto andrà a buon fine, supereremo questo periodo difficile, spariranno le preoccupazioni e l’ansia generale, ci ritroveremo tutti quanti insieme per poter festeggiare un nuovo periodo di prosperità, di salute, sperando che i nostri sforzi fatti attraverso le prese di posizione, migliorino la qualità della vita per noi “diversamente giovani”.

Il Presidente Anp-Cia Romagna, Wiliam Signani

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: